civuoleunPAESE

civuoleunPAESE.it: Le nostre nuove pagine

 La prima volta che civuoleunPAESE scritto così ha fatto la sua apparizione sul web era il 2015. Era un periodo in cui facevamo un draft su Word dopo l’altro, in cui provavamo a dare una forma ad un’idea lontana e soprattutto, in quel periodo, le cose in mente erano molto più grosse e numerose delle braccia e delle competenze adatte a realizzarle. 

Il primo sito di cvup era quella che comunemente viene chiamata una “wordpressata”, una specie di magia dei tempi moderni tramite la quale anche non sapendolo fare e, probabilmente spendendo più di quanto necessario, riuscimmo a portare online qualcosa. 

Da allora sono cambiate un bel po’ di cose, e in mezzo a queste cose ci siamo regolarmente scordati di aggiornare o rinnovare quel sito; sono passate decine di band, anni di festival e soprattutto persone, teste e braccia a supportare le idee, quelle vecchie e quelle nuove. 

Due anni fa avevamo quasi deciso di chiudere questa storia, finché quello che doveva essere l’ultimo passo è diventato un salto grandissimo. Poi c’è stato questo 2020 fatto di speranze, rimandi, buio e distanze. 

Tutto questo per dire che vedere questo sito realizzato quest’anno, in questo momento e con questo rinnovato stile è un segno importante e per noi che ci siamo da cinque anni è stato a dir poco emozionante. 

Questo nuovo sito da oggi in poi sarà la casa virtuale di civuoleunPAESE; delle persone, dei progetti, della musica e delle parole che ci ruotano attorno. Su queste pagine vedrete quello che abbiamo fatto, quello che faremo, le band, i cantautori, le voci, le chitarre e le poesie che ospiteremo, quelle che ci daranno fiducia. 

La panoramica delle edizioni passate, quasi come un fantasma buono dal passato, ci ha fatto venire in mente ricordi e dubbi, liste di nomi pian piano diminuite, notti a progettare, palchi montati, soundcheck lunghi giorni e cornetti delle 5 a fine festival. 

Il nuovo civuoleunpaese.it, con questo bellissimo volto è la storia di un’idea che è diventata gruppo di persone, di un gioco che è diventato una cosa seria, senza perdere nemmeno un grammo di passione e divertimento. 

Da qui, da queste nuove pagine online, ricominciamo a raccontare le nostre storie di musica, a progettare cose che non esistono, a cercare di cambiare, a colpi di creatività, la vita, una giornata o anche solo una mezz’ora a qualcuno, a cui verranno altre idee, capaci di cambiare vite, giornate o mezz’ore e così via, cinque anni fa, oggi e ancora per molto! 

Speriamo veramente che vi piaccia, quanto piace a noi, intanto Benvenuti